ELENCO DEI PRODOTTI TIPICI SARDI TRADIZIONALI

I Prodotti Tipici Sardi sono molto apprezzati per i metodi tradizionali di lavorazione e gli ingredienti utilizzati. Il tutto affinato dal clima particolare dell’Isola.
Clima che riesce a dare un tocco particolare al prodotto finito, dal vento di maestrale alle tantissime varietà di terreni e piante, una biodiversità unica racchiusa in poco meno di 2 mila chilometri di coste.

Ecco a voi tutti i Prodotti Tipici Sardi suddivisi per categorie.

Da oltre 5 anni ci occupiamo di selezione, imballaggio e spedizione di specialità alimentari della Sardegna ma scopriamo sempre qualcosa di nuovo, se conoscete qualche prodotto o piatto particolare tipico fatecelo sapere nei commenti.

Di seguito l’elenco dei Prodotti Tipici Sardi tradizionali, cioè quei “prodotti agroalimentari le cui procedure di lavorazione, conservazione e stagionatura risultano consolidate nel tempo”.

Bevande, distillati e liquori:

  • 1 – Acquavite, filu‘e ferru
  • 2 – Bevanda di genziana
  • 3 – Vino di Arancia – Binu de arangiu
  • 4 – Liquore di cardo selvatico, likori de gureu
  • 5 – Sapa di fico d’india, saba de figu morisca
  • 6 – Villacidro murgia e bianco
  • 7 – Liquore di Mirto Sardo

Carni e Salumi:

  • 8 – Capretto da latte, crabittu
  • 9 – Carne bovina di razza sardo-bruna
  • 10 – Carne bovina di razza sardo-modicana
  • 11 – Coccoi de fracca
  • 12 – Cordula, corda
  • 13 – Guanciale e Lardo
  • 14 – Musteba, mustela
  • 15 – Ortau
  • 16 – Porcetto da latte, suinetto da latte
  • 17 – Prosciutto di pecora – presuttu ‘e brebei
  • 18 – Prosciutto di suino – presuttu
  • 19 – Salsiccia sarda, satizza, sartizza
  • 20 – Sanguinaccio, sanguedd’e porcu, sanguinedda
  • 21 – Sitzigorru
  • 22 – Testa in cassetta
  • 23 – Trattalia, coratella allo spiedo

Condimenti:

24 – Zafferano, tafferanu

Formaggi:

  • 25 – Formaggio axridda
  • 26 – Bonassai
  • 27 – Casizolu di pecora, prittas
  • 28 – Casizolu, Tittighedda
  • 29 – Casu axedu – fruhe, viscidu, ischidu, casu ageru

  • 30 – Casu frazigu, casu becciu, casu marzu, formaggio marcio
  • 31 – Casu in filixi
  • 32 – Casu friscu, formaggio fresco
  • 33 – Dolcesardo arborea
  • 34 – Formaggio di colostro ovino
  • 35 – Fresa, fresa de attunzu
  • 36 – Greviera di Ozieri
  • 37 – Pecorino di Nule
  • 38 – Pecorino di Osilo
  • 39 – Provoletta di latte vaccino sardo, provola, peretta
  • 40 – Semicotto di capra
  • 41 – Trizza

Grassi e olii:

  • 42 – Olio di lentischio, ollu de stincini
  • 42B – Olio Extra Vergine di Oliva

Prodotti vegetali e trasformati:

  • 43 – Arancio di Muravera
  • 44 – Asparago selvatico, ispàrau, sparàu, ipàramu.
  • 45 – Capperi e capperoni di Selargius, tappara
  • 46 – Cardi selvatici sott’olio, gureu aresti cunfittau, cardu gureu
  • 47 – Cicerchia sarda
  • 48 – Ciliegia furistera, kariasa e ispiritu
  • 49 – Ciliegio, carruffale
  • 50 – Cipolla di San Giovanni
  • 51 – Cipolla rossa
  • 52 – Cuppetta, lattuga
  • 53 – Fagiolo bianco di Terraseo
  • 54 – Fagiolo tianese
  • 55 – Fassobeddu corantinu
  • 56 – Finocchietto selvatico
  • 57 – Grano cotto, trigu cottu
  • 58 – Grano duro varietà Senatore Cappelli, Trigu cappelli
  • 59 – Mandorle Arrubia
  • 60 – Mandorle Cossu
  • 61 – Mandorle Olla
  • 62 – Mandorle schina de porcu
  • 63 – Mela appiccadorza, baccalana, baccalarisca, mela ‘e ferru
  • 64 – Melo, melappia, melappiu, appio
  • 65 – Melo noi unci
  • 66 – Melo miali
  • 67 – Melo trempa orrubia
  • 68 – Melone de jerru, melone coltivato in asciutto (melone d’inverno)
  • 69 – Melone verde
  • 70 – Olive a scabecciu
  • 71 – Olive verdi in salamoia.
  • 72 – Pera bianca di Bonarcado, pira bianca
  • 73 – Pera Camusina
  • 74 – Pero brutta e bona, bugiarda
  • 75 – Pero de su duca, cento doppie, del duca
  • 76 – Pesca di San Sperate
  • 77 – Pianta del mirto, multa, murta
  • 78- Pira de bau
  • 79 – Pira limoi, pera limone
  • 80 – Piru ruspu, pero
  • 81 – Pomodoro secco, tamata siccada, tomata sicca da – Pilarda di pomodori, pibarba, pibadra
  • 82 – Pompia
  • 83 – Prezzemolo, perdusemini
  • 84 – Ravanello lungo, Arreiga e sestu, arreiga
  • 85 – Riso prodotto e lavorato in Sardegna
  • 86 – Sapa di arancia
  • 87 – Sindria Call’e Boi
  • 88 – Tardivo di San Vito
  • 89 – Tamatiga de appasibis , pomino, tamatiga de appiccai
  • 90 – Tomata maresa

Paste Fresche e Dolci Tradizionali:

  • 91 – Anicini, anicinus, anicinus sorresus
  • 92 – Amaretto, amarettos de mendula
  • 93 – Aranzada
  • 94 – Bianchittos, bianchini, marigosos, bianchinus, biancheddus
  • 95 – Biscotti di Fonni
  • 96 – Brugnolusu de arrescotu, brugnoli di ricotta, orrobioloso
  • 97 – Bucconettes
  • 98 – Candelaus, candelaus prenu
  • 99 – Caombasa, colombelle
  • 100 – Carapigna, karapigna, astrore
  • 101 – Caschettas, tiliccas
  • 102- Catalufas Tzacarramanu
  • 103 – Civraxiu, civraxu, civarxu
  • 104 – Coccoi a pitzus, su scetti, coccoi de is sposus, pasta dura
  • 105 – Coccoietto con l’uovo, anguglia, coccoi depasca, coccoi de ou
  • 106 – Copuletas, copuletta
  • 107 – Crogoristasa, creste di gallo e di gallina
  • 108 – Cruxioneddu de mindua, culungioneddos de mendula, Ravioletti dolci alle mandorle
  • 109 – Culurgiones, culingionis
  • 110- Fainè
  • 111 – Filindeu
  • 112 – Focacce di ricotta, cozzulas de regottu, pane e regottu
  • 113 – Focaccia portoscusese
  • 114 – Fregola, fregula
  • 115 – Frisjoli longhi, frittelle lunghe, frisjolas
  • 116 – Gallettinas,  pistoccheddus grussus, gallettine
  • 117 – Gateau
  • 118 – Gnocchetti, maccarones, cravoas, cigiones, cigioni
  • 119 – Gueffus, guelfos, guelfus
  • 120 – Is angules
  • 121 – Is Coccoisi de casu
  • 122 – Li Chiusoni, Ciusoni
  • 123 – Lorighittas
  • 124 – Malloreddus
  • 125 – Mandagadas, mendegadas, trizzas
  • 126 – Michitus Nieddus
  • 127 – Moddizzosus
  • 128 – Morettus
  • 129 – Mostaccioli, mustazzolos
  • 130 – Orilletas
  • 131 – Panada, empanada
  • 132 – Panada Asseminesa
  • 133 – Pane ammodigadu, pane tundu, tintura
  • 134 – Pane carasau, pane carasatu, carta da musica
  • 135 – Pane cicci, pane di Desulo
  • 136 – Pane con gerda, pani cun edra, pani cun erda
  • 137 – Pane con il pomodoro – fogazza cun tamatica – pani cun tamatica
  • 138 – Pane d’orzo, pane ‘e oxiu, pane ‘e oxru
  • 139 – Pane ‘e cariga, pane ‘e mendula
  • 140 – Pane guttiau
  • 141 – Pani ‘e saba, pani e sapa
  • 142 – Papassinos
  • 143 – Pardulas, casadinas
  • 144 – Pastine di mandorle, pastissus
  • 145 – Picchirittusu
  • 146 – Pirikitos, piricchittos
  • 147 – Pistiddu
  • 148 – Pistoccheddus de cappa, pistoccus incappausu
  • 149 – Pistoccu
  • 150 – Pistoccu de nuxi
  • 151 – Pompia intrea
  • 152 – Ravioli dolci, puligioni, bruglioni, pulicioni, buldzoni
  • 153 – Ravioli dolci ripieni di formaggio fresco acido, s’azza de casu, còccias de casu
  • 154 – Raviolini dolci ripieni di melacotogna, culingioneddus de melairanni
  • 155 – Sebadas, seadas
  • 156 – Sos pinos
  • 157 – Sospiri di Ozieri
  • 158 – Spianada, spianata, cozzula, panedda
  • 159 – Tallaniusu – pasta po brodu – tallaniusu cuncasu – pasta po su lori – tallarinus
  • 160 – Tallutzas, orecchiette
  • 161 – Torrone di mandorle, su turroni
  • 162 – Tunda
  • 163 – Uciatini, utzatini, coccu ‘e jelda, cozzula ‘e belda
  • 164 –Zichi
  • 165 – Simbua frita cun satitzu

Specialità di Mare:

I Prodotti più richiesti:

AcquaVite – Filu ‘e Ferru

 Il filu ‘e ferru o filu ferru chiamata in italiano “acquavite di Sardegna” è un’acquavite sarda il cui nome, tradotto letteralmente, significa “filo di ferro”.

 

Prodotti Tipici Sardi - Filu e Ferru

Il nome risale a qualche secolo fa e deriva dal metodo utilizzato per nascondere gli alambicchi quando l’acquavite veniva prodotta clandestinamente. I contenitori con il distillato e gli alambicchi venivano nascosti sottoterra e, per poterne individuare la posizione esatta in momenti successivi, venivano legati con uno o più fili di ferro con un capo che sporgeva dal terreno. Ora non serve più nasconderlo, potete tranquillamente tenerne una bottiglia sulla credenza, pronta a rallegrare i dopocena.

Mirto Sardo

Il liquore di Mirto è un eccellenza della Sardegna, impossibile non degustarlo dopo cena durante le vacanze, ed è immancabile in tutte le case.

Prodotti Tipici Sardi - Mirto

Liquore ottenuto per macerazione alcolica delle bacche di mirto, oppure di un misto di bacche e foglie o anche solo di foglie. In questo caso il liquore non avrà il suo colore rosso ma sarà molto chiaro, quasi trasparente, quasi come il Mirto ottenuto dalla bacche bianche, che risulta un poco color paglierino. Oltre a tante aziende produttrici, il liquore di mirto si presta bene alla preparazione casalinga, infatti oltre al liquore già pronto abbiamo molta richiesta delle bacche, che possono essere raccolte solo da inizio dicembre fino a fine gennaio circa, e non si può sapere mai con certezza la quantità disponibile perchè dipende dalle condizioni climatiche.

Salsiccia Sarda

Tipica di tutta l’Isola ne esistono di molte varietà da tutte le zone, ma la particolarità che le accomuna è la tipica forma curva. 

Per la sua preparazione la carne più utilizzata è quella di suino, ma non è difficile trovarla di cinghiale e anche di pecora. Le caratteristiche principali sono la tipologia di spezie e il metodo di stagionatura. È molto difficile non trovarla in tavola in un’aperitivo o uno spuntino in Sardegna. Tra le più famose quella di Macomer, di Fonni e di Osilo.

Guanciale e Lardo

Il Guanciale e il Lardo sono due prodotti molto simili, la preparazione è quasi la stessa, può cambiare la tipologia di spezie utilizzate.

Il Guanciale è il taglio di carne suina ricavato dalla guancia del maiale, percorso da venature magre di muscolo con una componente di grasso pregiato. Il Lardo invece è lo strato di grasso che si trova sotto la pelle, si preleva dal collo, dal dorso e dalla parte alta dei fianchi del maiale.

Zafferano

Lo Zafferano è molto tipico della Sardegna, c’è un paese addirittura che è sinonimo di Zafferano. Basta nominare San Gavino Monreale per pensare subito a questo speciale condimento dal colore rosso intenso.

Zafferano

La raccolta dello Zafferano è molto impegnativa, si inizia molto presto la mattina per conservare al meglio i pistilli. I quali poi devono essere selezionati a mano. Il metodo di lavorazione è all’incirca invariato fin dal 1500. Chiamato anche Oro rosso di Sardegna rispetto ad un tempo, quando solo i ceti più facoltosi potevano permetterselo, oramai è accessibile a tutti. Il suo uso in cucina è molto vario, dal semplice risotto o maloreddus allo zafferano fino alla preparazione di piatti molto complessi. Infatti è molto richiesto da ristoratori e chef molto famosi.

Pecorino Di Sardegna

La Pastorizia è di sicuro l’attività più svolta in Sardegna, da immensi pascoli immersi nel verde e grazie alla grande disponibilità di latte vengono realizzate una molteplice varietà di ottimo Pecorino.

Pecorino Sardo

Tradizioni che si tramandano da tempi remoti, lavorare il latte non è cosa semplice per ottenere formaggi di gran qualità. L’isola vanta molti professionisti nel settore, il risultato è una vasta scelta di formaggi e latticini di gran rispetto e valore riconosciuti in tutto il mondo. Tante sono le tipologie di stagionatura che variano dal formaggio fresco di giornata usato per Seadas e Ravioli, poi i semi stagionati e per i palati più forti i più stagionati. Passando tra gli erborinati e speziati vari, non possiamo non nominare i più famosi a marchio DOP, Pecorino Sardo e Fiore Sardo.

Sono tanti i Prodotti Tipici Sardi Tradizionali, personalmente è difficile scegliere un preferito.
Forse il maialetto ma impazzisco anche per i dolci, amaretti e pardule in primis… aiuto mi sta venendo fame! Un saluto a tutti e commentate in fondo alla pagina con le vostre specialità preferite.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri i nostri prodotti

Spediamo in tutto il mondo
direttamente a casa tua
dalla nostra bottega

Nessun intermediario
ricevi un unico ordine senza dover attendere spedizioni da più fornitori differenti

0